Ad ogni piatto… la sua patata!

PatateAndando dal fruttivendolo o al supermercato troverete sicuramente diverse varietà di patate, sfuse o preconfezionate in comode reticelle. Su alcune confezioni c’è persino scritto l’uso suggerito, giusto per non correre il rischio di sbagliare. Avere qualche conoscenza in più però non guasta.

Le patate, infatti, non sono tutte uguali ed è importante sapere l’utilizzo che intendiamo farne per scegliere quella più adatta.

Prendendo in considerazione le patate comuni, e non quelle “colorate” tanto di moda ultimamente, una prima distinzione da fare è tra patate novelle e patate mature.

Le patate novelle

Le patate novelle sono, in pratica, le patate “fresche”. Questo significa che non sono state fatte giungere a completa maturazione sotto terra, ma sono state raccolte in anticipo. Potremmo definirle ‘acerbe’. In genere sono più piccole delle altre, con una polpa più morbida, una buccia poco resistente e semplice da rimuovere. Dato che sono piuttosto compatte e non si spezzano durante la cottura, si possono lessare direttamente con la buccia, ma sono ottime anche al forno o saltate in padella.

Tra le patate cosiddette “mature” ci sono due differenti varietà le patate a pasta bianca e quelle a pasta gialla.

Le patate a pasta bianca

Le patate a pasta bianca sono caratterizzate dalla polpa molto chiara e particolarmente farinosa. In cottura tendono a sformarsi, e questo rende difficile utilizzarle come contorni. Al contrario sono ottime come ingredienti, in preparazioni tra cui l’impasto per gnocchi, per i dolci o per le torte salate e gli sformati. Il fatto che si sfarinino bene rende difficile che si formino grumi particolarmente grossi, quindi sono perfette anche per il puré.

Le patate a pasta gialla

Nelle patate a pasta gialla il colore più intenso è dovuto alla presenza di un quantitativo maggiore di ß-caroteni, ottimi alleati della nostra salute.

Hanno la polpa compatta e tendono a sfarinarsi poco, per cui sono adatte per essere utilizzate come contorno, sia fritte che al forno. Perfette anche lessate perché trattengono molto bene l’umidità e non si sformano.

Ora non potete più sbagliare… patata!

BaT