• ITA
  • ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

    Appunti di degustazione: ritorniamo al “San Marco”

    Ritorniamo al “San Marco” (Ristorante Locanda San Marco di Brescia)

    Siamo stati in degustazione ad inizio dell’anno con Annachiara Longhi ma la tentazione conoscere le persone ed assaggiare le loro prelibatezze era troppo forte così giovedì 16 Maggio ho prenotato al Ristorante Locanda San Marco un tavolo per il pranzo. Il locale è facilmente raggiungibile e non ho avuto problemi a trovare un posto libero per l’auto, vista l’abbondanza di parcheggi nella zona.

    Vi anticipo che l’esperienza ha superato abbondantemente le aspettative

    Il locale fedelmente “old stile” oltre ad essere ben frequentato esprime qualità alta nel servizio impeccabile e nella cucina tradizionale che esprime. Piacevole anche l’atmosfera (l’unica nota dolente sono le sedie non comodissime) con pochi coperti e tempi di attesa equilibrati

     

    Tortelli in brodo di Valeggio sul Mincio

     

    Con una giornata giornata piovosa, e in programma in serata un ricco apericena con foodlover di Brescia a Tavola da Safe Assicurazioni, ho pensato di stare leggero e tra le proposte elencate a voce ho fatto un’incursione fuori Brescia scegliendo i Tortelli in brodo di Valeggio sul Mincio. Arrivano fumanti e attendo un’attimo prima di iniziare. Il brodo ricorda nell’odore e sapore quello di una volta; i tortellini sono gustosi e tosti; ho fatto un’ottima scelta.

     

    cervella fritte

     

    Come secondo piatto, sapendo che una delle loro specialità sono le interiora, ho scelto le cervella fritte – un piatto del cuore che preparava anche la mia mamma. Mi aspettavo – all’interno della crosticina cotta perfettamente – una consistenza minore invece la polpa è piena, dolce e delicata. Un piatto da 10.

    Avrei terminato ma la cameriera mi decanta i loro dolce ed io, anche per educazione, scelgo un tiramisù in porzione ridotta. Portato alla bocca il primo cucchiaio mi innamoro per la freschezza, bontà e genuinità di questo dolce. Mi sono sacrificato per una giusta causa!!

     

    L’aspetto inedito è stato quello di stupirmi ad ogni portata e di giudicare ogni nuovo piatto migliore del precedente. E questo è un sinonimo di un “crescendo!

    Concludo con un buon decaffeinato, mi congedo complimentandomi ed esco, soddisfatto del pranzo, ma ancor di più per aver conosciuto un’autentico ristorante tradizionale bresciano.

    Bravi!

    Max Marcocchi

     


    Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni!
    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


    Brescia a Tavola | Associazione Brescia a Tavola
    License Creative Commons CC
    P. Iva: 04489920985