Brescianità, cultura e gastronomia la nuova rubrica di Marino Marini

Il giornalista e scrittore Marino Marini

 

Ogni anno ci piace portare qualcosa di nuovo al progetto Brescia a Tavola. E questa stagione segna l’inizio di una collaborazione con il “Bresciano Doc” Marino Marini, cultore della cucina bresciana autentica e non solo, nonché autore di numerose pubblicazioni in merito.

A lui sarà affidata una rubrica, a cadenza settimanale, nella quale tratterà di “Brescianità, Cultura e Gastronomia”. Tre ambiti da esplorare perché alcune nostre tradizioni possano lasciare un impronta anche a chi non le ha vissute in prima persona.

Per chi non lo conoscesse, Marino Marini, è stato cuoco allievo di Enzo Dellea; giornalista presso BresciaSet e AB Atlante Bresciano; bibliotecario accanto a Gualtiero Marchesi; scrittore di numerosi volumi sulla cucina: La cucina bresciana, e quelle di Cremona, di Parma, di Piacenza; Made in Italy e La Gola con il quale ha vinto il Premio Bancarella della Cucina nel 2010.
Tra i fondatori, nel 1986, di Arcigola prima e Slow Food poi è l’ideatore, nel 1990, della guida “Osterie d’Italia”.

A Brescia ha dato i natali a numerose iniziative quali: La Cena tra le Stelle in Franciacorta, la Sagra del Pursèl di Fiesse, il Concorso Casoncelli Bresciani a Orzinuovi.

Collezionista di libri sulla cucina ha organizzato numerose mostre in merito ed è fondatore della biblioteca della scuola Alma di Colorno.

Insomma, un personaggio che ci aiuterà a leggere e a rileggere la nostra storia culinaria e come cantava Pierangelo Bertoli, “con gli occhi nel passato e lo sguardo dritto e aperto nel futuro”.

La redazione di Brescia a Tavola gli dà il benvenuto e sollecita i propri lettori a frequentare questa nuova rubrica che vuole essere uno stimolo culturale e culinario per tutti noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *