Da Pilzone a Pregrasso: l’antica Via Valeriana e il profumo del lago

Via Valeriana - Lago d'Iseo

 

L’Antica Via Valeriana

L’Antica Via Valeriana si snoda tra i meravigliosi monti che circondano la sponda bresciana del lago d’Iseo. Con i suoi 25/30 km di acciottolato, conduce alla scoperta di borghi antichi e nuovi insediamenti, regalandoci scorci unici e sorprendenti.

Unica strada di collegamento tra Brescia e la Valle Camonica fino al 1850, ora la Strada Valeriana è molto di più: grazie alla bellezza e alla pace che regna nei suoi luoghi incontaminati, è un vero e proprio collegamento con l’Assoluto.

Vi suggeriamo quindi questo suggestivo sentiero che ha come punto di partenza il paese di Pisogne, frazione di Iseo, luogo da dove comincia la Via Valeriana. Siamo sicuri che, fin da subito, vi immergerete facilmente in tutta la sua storia e la sua bellezza.

Il percorso

Da Pisogne, proseguendo lungo il cammino, si giunge a Pilzone, Gazzane e Tassano. In località Gazzane potrete ammirare la chiesa di San Fermo, edificio rurale del Quattrocento che offre un’incantevole visuale sul paesaggio circostante. Passo dopo passo si arriva nel primo borgo medioevale: Tassano, frazione di Sulzano, dove vi sembrerà di essere catapultati in un’altra epoca. Qui fa capolino la chiesa San Faustino e Giovita del XV secolo, ricca di affreschi e di una semplicità senza uguali.

Proseguendo il nostro itinerario e passando il torrente Mesagono, si giunge nella frazione di Maspiano, località Sale Marasino, con la sua caratteristica chiesa dedicata a San Giacomo Maggiore.

Superata la frazione di Sale Marasino si approda nel verde di Dosso, Distone e Massenzano. Un affascinante percorso tra il profumo dei fiori e il silenzio della natura.

Da qui, è facile ammirare l’eremo di San Pietro di Pregrasso, punto di arrivo di questo emozionante percorso. Una volta arrivati, una scalinata, con ai lati le cappelle della Via Crucis, vi condurrà in cima. Da qui lo spettacolo è davvero meraviglioso, con scenari ineguagliabili offerti da madre natura.

Dopo che vi siete immersi nella magia del paesaggio, conciliata ad un po’ di movimento, non vi resta che godervi una meritata cena. Ecco qui alcuni ristoranti nelle vicinanze segnalati dal circuito gastronomico Brescia a Tavola: www.bresciaatavola.it