Ecco la Coca-Cola life, bibita “verde” della multinazionale americana

Coca-Cola Life

 

Si chiama Coca-Cola life ed è la nuova creatura “verde” della multinazionale americana.
Sembra uno scherzo, ma è la pura verità. La bevanda americana più famosa del pianeta ora è di colore verde e, grazie all’apporto dell’edulcorante estratto delle foglie di stevia, contiene poco zucchero.

Il nome e il colore, forse omaggi alla vita più sana e “morigerata”, sembrano perfettamente in linea con i termini inglesi light: leggero e leaf: foglia. L’etichetta è verde prato, ecologista, ambientalista e con pochi richiami a feste e divertimenti sfrenati. Insomma la nuova nata sembra quasi far parte di un’altra famiglia o esser stata adottata, tanto poco somiglia alla primogenita.

La vera novità però sta nell’apporto calorico. La bibita infatti vanta un contributo energetico pari al 60% in meno rispetto a quello della versione classica. In altre parole, se un litro di bibita classica contiene 420 kcal o se preferite 21 cucchiaini di zucchero, l’omologa bevanda verde arriva a 270 kcal, qualcosa in  più di 13 cucchiaini.

Resta però, il fermo No dei nutrizionisti. “Nessuno schema dietetico consiglia di sostituire l’acqua con le bevande dolcificate”, dichiara Giuseppe Fatati, direttore della struttura di diabetologia, dietologia e nutrizione clinica all’ospedale Santa Maria di Terni. “L’acqua è una sostanza essenziale che risponde a un bisogno primario e vitale dell’organismo. La bevanda dolcificata compensa un desiderio secondario, quindi in qualche modo superfluo. In termini di paragone i due aspetti non possono essere messi sullo stesso piano”.

Coca-Cola life nasce dalla necessità di fronteggiare il calo delle vendite osservato nel 2015 (– 5% in valore e – 2,8% in volume). I motivi sono da ricercare nella sempre maggiore consapevolezza acquisita dai consumatori verso il profilo nutrizionale delle bevande gassate, spesso accusate di essere responsabili dei tassi crescenti di sovrappeso e obesità nella popolazione.

In Italia la bevanda è già disponibile nei supermercati e venduta ad un prezzo pressoché identico a quella classica.

Abituati all’inconfondibile sapore della Coca Cola, gli italiani potrebbero però riscontrare qualche problema nel gusto: la nuova arrivata infatti, ha un retrogusto di liquirizia un po’ particolare.

Ai palati del Bel Paese l’agrodolce sentenza!


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER