ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Centopercentogarda arriva il 21 ottobre: in vetrina l’enogastronomia del territorio

Centopercentogarda

Centopercentogarda nasce da un’evoluzione di Fish&Chef, prima kermesse culinaria ideata da Leandro Luppi ed Elvira Trimeloni oltre dieci anni fa per valorizzare il pesce di lago e le eccellenze gardesane in chiave gourmet e si pone come obiettivo la valorizzazione del ricco patrimonio agroalimentare del lago di Garda attraverso la celebrazione della sua biodiversità.

Dopo due anni in cui la manifestazione è stata sospesa per la pandemia, la manifestazione riparte rinnovata e gli amanti delle pietanze e del vino di qualità potranno tornare ad assaporare i sapori ed i profumi ineguagliabili tipici del territorio che circonda il Benaco. Insieme alle carni, tra cui spicca la Garronese Veneta, ed al pesce di lago i trentanove chef di Centopercentogarda daranno spazio nei loro piatti agli ottimi ingredienti che il Garda sa donare: dall’olio al miele, dallo zafferano ai formaggi sino ad arrivare alle farine.


Trentanove chef ed un pasticcere per cene d’autore che avranno luogo in ben 13 ristoranti dislocati sulle rive del lago di Garda tra le province di Brescia, Verona e Trento: venerdì 21 ottobre andrà di scena Centopercentogarda, iniziative volte a valorizzare le eccellenze enogastronomiche del lago di Garda. In ognuna delle tredici location coinvolte tre chef creeranno un menu speciale a sei mani con piatti della tradizione o rivisitati in base al loro stile e alla loro personalità.

Tutte le informazioni >qui<


Locali bresciani partecipanti e i loro menù: 


A fare da accompagnamento i vini tipici delle tre province di Brescia, Verona e Trento rappresentati dalle aziende vitivinicole Cà Maiol, Cavalchina, Bottenago e Madonna delle Vittorie: dal Lugana al Bardolino, dal Chiaretto al Pinot Nero e molti altri.

Chi lo desidera, inoltre, potrà approfondire l’aspetto enogastronomico visitando le cantine partner e scoprire le varie produzioni con degustazioni guidate, osservare da vicino gli allevamenti dell’azienda Sartori Carni di Brenzone, oppure scoprire i segreti della produzione di trote affumicate di Trotaoro a Preore; ma anche visitare le aziende specializzate nella coltivazione di erbe aromatiche, andare alla scoperta dei numerosi oleifici che costeggiano il lago, oppure lasciarsi stupire da alcuni prodotti insoliti che si possono trovare nella zona, come lo zafferano di Tremosine e il Vermout Gardesano. Da non dimenticare, infine, il miele degli apicoltori locali, i formaggi di capra e le farine ottenute da grani antichi.

Non solo enogastronomia ma anche valorizzazione del territorio: Centopercentogarda consentirà di scoprire i piccoli borghi e le città che si affacciano sul Lago di Garda: da Arco, sulla sponda trentina, con il suo castello di origini medievali, a Sirmione, sulla sponda bresciana, con il castello di epoca scaligera e la villa di Catullo, per proseguire con  Malcesine, sulla sponda veronese, con il suo turrito Castello Scaligero e il Palazzo dei Capitani del Lago, ai piedi del Monte Baldo. La Funivia del Monte Baldo è uno tra gli impianti funiviari più moderni e avanzati al mondo, le sue cabine rotanti consentono di apprezzare appieno un panorama unico sul Lago di Garda, superando in poco più di 15 minuti un dislivello di quasi 1700 metri in altezza. Oltre a essere un parco naturalistico di eccezionale bellezza, unico per la sua biodiversità con oltre sessanta specie di orchidee e altri fiori rari, al punto da essere definito “Giardino Botanico d’Europa”, il Monte Baldo è una immensa palestra all’aperto dove si possono esercitare innumerevoli attività sportive, dal trekking al parapendio, dal nordic walking alla mountain bike.

Anche per gli appassionati di sport le occasioni di svago saranno molteplici: si potrà fare  trekking a Padenghe sul Garda seguendo l’itinerario naturalistico Balosse che si sviluppa per circa 3 chilometri in ambiente urbano e campestre; andare in mountain-bike alla scoperta di sentieri segnalati e alla portata di tutti, oppure avventurarsi in un percorso molto suggestivo in sella a una moto tra le strade tortuose e panoramiche che collegano il lago all’entroterra.

Ed infine il lago per chi preferisce rilassarsi e riposare: da Limone verso Riva del Garda o da Malcesine verso Brenzone dove, anche in ottobre, ci si può concedere un drink in uno dei tanti chioschi e osservare da vicino tramonti mozzafiato. Da non dimenticare le terme: a Sirmione le famose Terme di Catullo, il Parco Termale del Garda di Villa Cedri a Colà e il Garda Thermae di Arco offrono trattamenti per ogni esigenza.

 

 


Brescia a Tavola non è l’organizzatore dell’evento ma si occupa unicamente della sua diffusione. Per informazioni vi preghiamo di contattare l’ente organizzatore.


Rimani aggiornato sulle Manifestazioni!
📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

BREAKING NEWS
Per la realizzazione della Guida Brescia a Tavola 2023 cerchiamo 👉 Food Blogger, Sommelier e Amatori enogastronomia residenti a Brescia per provare 😋 la buona ristorazione bresciana 🥘, esercizi food&beverage e piccoli produttori e ✍️ scrivere recensioni

è un progetto di Officina Creativa srl
Licenza Creative Commons CC
P. Iva: 02597460985