Golden Milk, un elisir di lunga vita

Goden Milk

 

È stato uno dei termini più cercati su Google e ne sentiremo ancora parlare in futuro: è il Golden Milk, o latte d’oro, bevanda della medicina ayurvedica dalle mille virtù.

Ma partiamo dalle origini. Non tutti forse sapete che la “pozione magica” di cui parliamo, sfrutta le proprietà della curcuma, spezia che proviene dall’India e deriva dalla radice della Curcuma longa, pianta dalle foglie lunghe e ovali. In India la curcuma è conosciuta ed utilizzata da 5.000 anni, come medicina, spezia e colorante.

Innumerevoli e quasi infinite le sue proprietà: abbassa il colesterolo, è antinfiammatoria, antiossidante, antisettica e analgesica. Ma ancora: apporta benefici alla funzione cerebrale, aumenta le difese immunitarie, è antitumorale, aiuta la digestione, ha proprietà cicatrizzanti e disintossicanti. Favorisce la digestione, allevia i problemi respiratori e mestruali, lenisce i dolori muscolari e abbassa i trigliceridi nel sangue.

Detto questo torniamo al nostro Golden Milk. Appurati i benefici, non resta che dedicarci alla sua preparazione. Gli ingredienti? Pochi. Latte vegetale, miele e curcuma appunto.

La ricetta per preparare un ottimo Golden Milk è semplice. È fondamentale però specificare che l’ingrediente protagonista del latte d’oro è la pasta di curcuma e per cucinarla servono: 1/2 tazza di curcuma in polvere, 1/2 tazza di acqua e 1/2 cucchiaino di pepe nero in polvere.

Iniziate a fare a bollire in un pentolino l’acqua, il pepe e la curcuma. Lasciate cuocere i tre ingredienti, mescolate fino ad ottenere un impasto cremoso, non troppo denso, e fate in modo che non si creino grumi. Appena pronta, conservate la pasta di curcuma in un barattolo chiuso in frigorifero ed il gioco è fatto! Ora abbiamo l’ingrediente principale per il Golden Milk.

Adesso prendete un cucchiaio della nostra pasta di curcuma, una tazza di latte vegetale (di riso, di soia o di cocco) e un cucchiaino di miele.

Fate bollire in un pentolino (per circa due minuti) il latte vegetale con un cucchiaio di pasta di curcuma. Mescolate bene, togliete dal fuoco e versate in una tazza. Infine, dolcificate con del miele.

L’olistica consiglia di bere il Golden Milk la mattina, a stomaco vuoto. Ma è un’ottima bevanda anche se consumata la sera. Ciò che importa è che si segua una certa regolarità nell’assunzione: una volta al giorno per almeno 40 giorni.

Dopo l’avocado, la quinoa e le bacche di Goji, ora la nuova food mania sta tutta in un bicchiere. Speziato e benefico, il Golden Milk è oro prezioso. Un vero elisir di lunga vita.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER