Un’escursione nel Parco del Montenetto tra vigneti e paesaggi

Parco agricolo regionale del Montenetto

 

Perché non trascorrere un sabato autunnale facendo una divertente gita in campagna, per ammirare qualche affascinante paesaggio e poi rifocillarsi in una o nell’altra trattoria davanti un piatto caldo e ad un bicchiere di vino? In caso affermativo, potreste considerare una gita nel parco del Montenetto.

Le origini

Iniziamo con qualche cenno storico. Tre piccoli comuni della pianura Bresciana – Capriano del Colle, Flero e Poncarale – nel 2007 si sono uniti in un consorzio di gestione, dando vita al Parco Agricolo Regionale del Montenetto. Il fulcro del parco, con i suoi 1470 ettari di estensione è il Montenetto, appunto, noto anche con il nome “Monte di Capriano”: una piccola altura – quasi assimilabile a un altopiano – elevato di poco (fino a 133 m) sulla pianura circostante.

La produzione vinicola

Zona vocata alla produzione vitivinicola, deve il suo “successo” ai terreni argillosi di cui è costituita, assieme alla paziente opera di dissodamento del monte e del piano da parte di volenterosi vignaioli e contadini, che scavarono rogge per portare l’acqua del fiume Mella a irrigare i campi. La coltura della vite e la produzione di ottimi vini hanno così contraddistinto nella storia e nella tradizione di questo lembo di terra bresciana. Il merito va in larga parte al riconoscimento della DOC Capriano del Colle, e alla relativa costruzione di un consorzio di tutela.

Il percorso

Se siete intenzionati a visitare il Montenetto, il periodo autunnale è particolarmente indicato per un’escursione e consente di ammirare i cangianti colori che il fogliame assume in questa stagione: le diverse colorazioni vanno dall’arancione, al ramato al rosso scuro, regalando scorci di rara bellezza.

Il parco si presta sia a percorsi a piedi sia in bicicletta. Noi vi suggeriamo quest’ultima.

Dalla chiesa parrocchiale di Pievedizio di Mairano si percorre il lungo rettilineo che conduce verso Azzano Mella. Si prosegue verso Capriano del Colle e, raggiunto il paese, si svolta a destra verso Bagnolo Mella, iniziando a costeggiare numerosi pregiati vigneti.

Oltre la Cascina Uccellanda si pedala lungo un viale alberato fino a un bivio dove si svolta a destra percorrendo un altro rettilineo. Questa è la porzione più alta del Montenetto, dove transita anche l’itinerario della pista ciclabile provinciale della Bassa Bresciana. Superata la Cascina Torrazza, si entra quindi nel territorio di Poncarale. E, dopo la Cascina Stelle e il successivo tratto rettilineo, si svolta a destra al termine della discesa. L’anello si chiude dopo le Cascine San Bernardo e San Bernardino, all’incrocio dove, svoltando a sinistra, si torna nuovamente alle case di Capriano.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER