Il pesce di lago trionfa sulle tavole estive: gli Agoni grigliati all’aceto

Agoni grigliati all'aceto - Fonte Donna Moderna
Fonte immagine: Donna Moderna

 

La stagione estiva è alle porte e porta con sé la voglia di piatti semplici e cotture naturali, come quella alla griglia, ottima per esaltare il gusto del pesce dei nostri laghi.

Oggi vi proponiamo quindi la ricetta degli Agoni grigliati all’aceto di vino bianco.  L’agone è un pesce di acqua dolce conosciuto anche come cheppia alosa o sarda d’acqua dolce. Il periodo migliore per la pesca è proprio questo tra maggio e giugno quando sale in superficie per la deposizione delle uova. Ecco qui la ricetta.

Ingredienti

800 g di agoni o sarde di lago
6 cucchiai di olio extravergine d’oliva
2 cucchiai di aceto di vino bianco
2-3 rametti di timo
4 pomodori da insalata
sale

Preparazione degli agoni grigliati

Pulite gli agoni, tagliate la pancia con una forbice, eviscerateli e sciacquateli bene. In una ciotola emulsionate 4 cucchiai d’olio con l’aceto e una presa di sale, quindi sbattete bene il tutto in modo da ottenere una salsa omogenea. Spennellate i pesci internamente ed esternamente e tenete da parte il condimento avanzato.
Preparate la graticola con la brace calda e uniforme, ponetevi sopra una gratella e adagiatevi gli agoni. Cuoceteli 5 o 6 minuti per parte, facendo particolare attenzione quando li rigirate per non romperli. Quando risulteranno ben abbrustoliti e la pelle tenderà a staccarsi saranno pronti. In fase ci cottura spennellateli con l’emulsione di olio e aceto usando i rametti di timo.
Servite gli agoni con i pomodori affettati, conditi con il restante olio, un pizzico di sale e qualche fogliolina di timo.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER