La cucina del riutilizo: le polpette di coniglio

Polpette

 

Oggigiorno si va di fretta, e il tempo a nostra disposizione è sempre meno, anche quello da dedicare alla preparazione del mangiare. Sono nati così una grande varietà di cibi precotti, surgelati da scaldare al microonde e banchi gastronomia traboccanti di 1000 e uno specialità, ma a caro prezzo.

Si è persa l’abitudine di recuperare gli avanzi, quello che non si consuma in genere, dopo un “pit stop” nel frigorifero, finisce nella spazzatura. La cucina del riutilizzo è stata mandata in soffitta e con lei gli insegnamenti delle nostre nonne a non buttare via nulla, ma con un po’ di buona volontà e un pizzico di fantasia creare qualcosa di altrettanto gustoso.

Noi vi suggeriamo di preparare delle tradizionali Polpette di coniglio. Per chi non gradisce questo tipo di carne si possono utilizzare altri tipi di carni bianche già cotte. Come ben saprete, il coniglio è una pietanza molto usata nella nostra cucina tradizionale: alla bresciana o cucinato in altri modi, è tuttora uno tra i piatti più apprezzati nella cucina casalinga, proprio per questo è facile che avanzi: fatene quindi delle gustose polpette!

Ecco qui la ricetta

Ingredienti 

200 g circa di carne avanzata di coniglio
4 cucchiai di mollica di pane
latte
2 cucchiai Grana grattugiato
burro
1 uovo
salsa di pomodoro
prezzemolo
brodo

pangrattato
sale q.b.
olio per friggere

Preparazione delle Polpette di coniglio

Aggiungete, agli avanzi di coniglio o di altra carne bianca di vostro gradimento tritata, la mollica di pane bagnata nel latte, l’uovo sbattuto, il prezzemolo tritato e i cucchiai di Grana. Mescolate bene tra loro gli ingredienti e poi formate con le mani delle piccole polpettine che friggerete in olio caldo dopo averle passate nel pangrattato. Per ammorbidirle ripassatele in padella con poco burro, del brodo e della salsa di pomodoro.


Rimani aggiornato su Manifestazioni, Ricette e Serate a Tema!
📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER