Le Tagliatelle fritte di Carnevale: golose e di facile preparazione

Tagliatelle fritte di Carnevale

 

Se quest’anno per Carnevale volete proporre un dolcetto diverso dal solito noi vi suggeriamo le Tagliatelle fritte di Carnevale: un dolce carnevalesco tipico della Romagna, terra gastronomica godereccia.

Una ricetta semplice, come lo erano le usanze contadine che l’hanno inventata. Golose, non tanto leggere ma di facile preparazione. Proprio la loro semplicità le ha rese uno dei dolci fritti più consumati a Carnevale.

Per chi ama osare, oltre che dolci, possono essere fritte e poi salate, e sono le stesse che siamo soliti trovare nel piatto condite con il ragù. Il risultato? Un delizioso snack da servire con l’aperitivo, magari accompagnate dalle giuste salsine.

Dolci o salate, le tagliatelle di Carnevale si consumano solitamente durante giornate particolari, come il martedì e il giovedì: i giorni definiti “grassi”. Giorni di festa e grandi trasgressioni, insomma, che anticipano quelli “magri” della Quaresima, i quali portano con sé diete e digiuni. Per una volta, allora, possiamo rompere la solita routine. E goderci un piccolo piacere durante il periodo più pazzo dell’anno!

Ecco la nostra ricetta!

Ingredienti:

200 g. di farina
2 uova
4 cucchiai di zucchero semolato
1 arancia non trattata
olio di semi di Arachidi q.b.
zucchero a velo q.b.

Preparazione:

Per prima cosa, impastate la farina con le uova come fareste per una comune pasta all’uovo. Tirate quindi una sfoglia di medio spessore, poi cospargetela con lo zucchero semolato e la buccia grattugiata dell’arancia. Arrotolate la pasta come fate per le tagliatelle, tagliandola quindi della larghezza di circa 1 cm.

Quindi lasciate la sfoglia arrotolata. Friggetela in abbondante olio di semi di arachidi, quindi scolatela su una carta assorbente. Disponete infine le tagliatelle fritte su un vassoio da portata e cospargetele di zucchero a velo.

Buon appetito!


Rimani aggiornato su Manifestazioni, Ricette e Serate a Tema! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER