“Prodotto di Montagna”: La genuina gastronomia Bresciana d’alta quota

Formaggi caprini

Il progetto “Prodotto di Montagna” coniuga purezza, genuinità e freschezza. Proprio i termini che vengono in mente quando si pensa all’alta montagna. Le stesse caratteristiche si ritrovano intatte nella gastronomia d’alta quota. Fresche acque sorgive, frutti e vegetali che crescono in ambienti incontaminati. E naturalmente pascoli d’alta quota, carni e formaggi di primissima scelta!

Prodotto di Montagna

Gli appassionati della buona cucina hanno un occhio di riguardo per i prodotti agroalimentari tipici degli ambienti montani. Luoghi sgombri da ogni forma di contaminazione industriale o inquinante, dove è possibile riscoprire i sapori genuini della terra. Allo scopo di valorizzare e promuovere l’ampia gamma di prodotti montani nati nella provincia di Brescia, nel 2015,  nasce “Prodotto di Montagna”.

Il progetto comprende vari produttori bresciani uniti da una linea comune. Non solo il rispetto della normativa europea. Ma anche l’impegno di perseguire l’eccellenza da un punto di vista organolettico attenendosi a criteri ecologici. I prodotti che corrispondono a questo profilo sono elencati sul sito www.prodottodimontagna.eu .

Un Successo

Partecipano all’iniziativa numerosi allevatori e casari, titolari di piccole aziende radicate nel territorio. Nel primo anno di vita “Prodotto di Montagna” ha riscosso notevole popolarità e vari apprezzamenti presso eventi e manifestazioni locali, degustazioni, fiere e convegni formativi. Un successo dovuto anche alla fortunata partnership con ONAF (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Formaggi).

Proprio i formaggi sono tra i prodotti più ambiti. Vaccini stagionati, caprini freschi e stagionati sempre molto apprezzati nell’annuale rassegna bresciana dedicata ai prodotti lattiero-caseari “Franciacorta in Bianco”. Un fatto che testimonia la grande qualità dei prodotti di montagna bresciani. E che apre le porte a un futuro di successo per un progetto che si ispira ai valori che discendono direttamente dalla “Carta europea dei prodotti agricoli di qualità nelle aree montane”.

BaT