Alle Torbiere del Sebino: per scoprire i colori della natura

Torbiere del Sebino

 

Nel cuore del Sebino c’è una passerella in legno che attraversa uno straordinario ambiente naturale, la Riserva delle Torbiere, 360 ettari di acqua, terra, natura e animali.

Si tratta di un’area fondamentale per la conservazione della biodiversità: qui nidificano o svernano diverse specie migratorie, spesso specie tutelate e rare. Si tratta quindi di un ecomuseo all’aria aperta, un posto dove è possibile passeggiare, e allo stesso tempo apprezzare la bellezza e la complessità della natura”. Sono le parole di Emma Soncini, presidentessa della Riserva Naturale, che ci invita a visitare le Torbiere.

La zona delle Torbiere era in origine una depressione paludosa lasciata dal ritiro dei ghiacci dopo la fine dell’ultima grande glaciazione, nell’era del Quaternario (12,000 anni fa). Con il trascorrere dei millenni la vegetazione lussureggiante si trasformò in uno spesso strato di torba che andò gradualmente a sostituire l’acqua. Alla fine del 1700, a causa dell’alto costo del carbone, si cominciò a pensare alla torba come combustibile alternativo.

L’utilizzo delle Torbiere cessò completamente a partire dagli anni ’50, dopo la Seconda Guerra Mondiale. Il paesaggio si era allora completamente trasformato in quello che conosciamo oggi, e con esso la flora e la fauna presenti: un territorio pianeggiante cosparso di specchi d’acqua, abitato da numerose specie di volatili e pesci e animato, da maggio a settembre, dalla meravigliosa fioritura delle ninfee.

Anche quest’anno è stata riproposta l’iniziativa de “Le settimane verdi alle Torbiere – I colori della natura”. Si tratta di una vacanza speciale per bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino. Tante attività pratiche e divertenti per scoprire tutti i segreti dei colori in natura, gli ambienti, gli animali, i fiori e le piante.

Laboratori creativi, passeggiate in natura, giochi cooperativi, sportivi, a squadre e momenti liberi.

Le settimane verdi si svolgeranno su turni di 5 giorni dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30, con un momento di chiusura finale il venerdì alle 18.  Il primo campo è in partenza Lunedì 11 giugno.

In allegato il depliant con le informazioni per la partecipazione