Le Verdure Invernali: favoriamo i prodotti di stagione!

Verdure invernali

 

È sempre una buona idea preparare piatti e ricette con prodotti di stagione. Questo non solo ci mette al riparo da eventuali additivi e componenti chimici, ma anche dai cattivi sapori. Sarà capitato anche a voi di mettere sotto i denti un pomodoro annacquato o un asparago gommoso e insipido.

Durante l’inverno, molte piante riposano; ma l’orto per fortuna non si svuota del tutto, ci sono anche verdure invernali che amano il freddo pungente.

I Finocchi nella dieta

In concomitanza con la fine delle feste, molti di noi vogliono riacquistare il peso forma. Quale migliore occasione di sfruttare una tipica verdura di questo periodo, ovvero i finocchi? Questi ultimi crescono anche in altri periodi, ma in questa stagione sono più genuini e saporiti.

Questo prodotto molto tipico dell’area del Mediterraneo può essere consumato gratinato o cotto, per esempio. Oppure crudo, magari in un ricco pinzimonio. Quale che sia la scelta, sarà un’ottima scelta: il finocchio depura fegato e sangue, apporta vitamine e sali minerali. Non ultimo, è particolarmente indicato per le diete dimagranti.

Cavoli, Cavoletti e Cavolfiori

Questi ortaggi fanno tutti parte di un’unica, grande famiglia insieme anche a broccoli, rape e verze. Disponiamo quindi di grande abbondanza nel nostro orto invernale. Ottimi per condire primi piatti (una bella orecchietta con i broccoli, ad esempio), si prestano bene anche a farcire torte salate. Con i cavoli, molto utilizzati nell’Europa orientale, si preparano poi delle zuppe eccezionali. Queste verdure invernali contengono acido folico, che stimola e migliora le difese immunitarie. Includono inoltre vitamine B e C e una buona quantità di fibre.

Con tutti questi ingredienti, la possibilità di preparare buone ricette non manca di certo. Ora non vi resta che usare un pizzico di fantasia e portare in tavola tutto il gusto dell’inverno!

Cavolfiore con la besciamella

Per 4 persone, acquistate un cavolfiore di media grandezza. Pulitelo dalle foglie, lavatelo bene e suddividetelo in cime. Cuocetelo al vapore per circa 15 minuti. Deve risultare ancora sodo.

Mentre cuoce il cavolfiore potete preparare la besciamella. Vi occorrerà ½ litro di latte, 50 g. di burro, 50 g di farina, una presa di sale e un pizzico di noce moscata. Fate sobbollire il latte con l’aggiunta del sale e della noce moscata. Unite il burro e la farina in una padella a fuoco moderato, fatelo cuocere per 2 minuti senza creare grumi e lasciatelo raffreddare. Una volta pronto il latte, versatelo nel composto precedentemente preparato. Cuocete la besciamella con l’aiuto di una frusta per 5 minuti. Appena si è addensata è pronta.

A questo prendete una pirofila da forno e “sporcate” il fondo con un poco di besciamella, disponetevi le cime di cavolfiore e ricopritele con la besciamella ed una generosa spolverata di Grana Padano. Fate cuocere il forno per circa 15 minuti a 180°. Appena il Grana formerà una bella crosticina il piatto è pronto.


Rimani aggiornato su Manifestazioni, Ricette e Serate a Tema!
📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER