Bussolano di Soresina

 

Bussolano di Soresina

 

Nella provincia di Cremona e, in particolare, nella cittadina di Soresina, è tradizione il Bussolano o Bussolà, una grossa ciambella tonda con il buco al centro. Secondo alcuni, questa specialità può essere considerata l’antenato del pandoro veronese. Al giorno d’oggi si tratta di un soffice ciambellone che tradizionalmente si serve a colazione nei giorni di festa come la domenica di Pasqua. Nella versione antica era una torta molto dura, da mangiare inzuppata nel vin santo, mentre oggi si aggiunge il lievito all’impasto e il risultato è decisamente più soffice.

Ingredienti 

500 g di farina bianca 00
200 g di zucchero
100 g di burro
3 uova
15 g di cremortartaro
5 g di bicarbonato
(in alternativa al cremortartaro e al bicarbonato utilizzare 15 g di Lievito per Dolci)
scorza grattugiata di un limone
1/2 bicchiere di latte
q.b. di Granella di zucchero

Preparazione del Bussolano

Per prima cosa lavorate le uova con lo zucchero, poi aggiungete il burro a temperatura ambiente e mescolate bene. A questo punto disponete la farina su una spianatoia e unite gli ingredienti già amalgamati e la scorza del limone. Impastate il tutto con le mani e lavorata per un po’, all’occorrenza aggiungendo un po’ di latte. Alla fine unite il cremortartaro e il bicarbonato in due operazioni distinte (oppure il lievito per dolci).

Versate il composto così ottenuto all’interno di uno stampo per ciambella. Spennellate la superficie del dolce con l’albume e spolverate con la granella di zucchero. Mettete in forno già caldo a 180° per mezz’ora, senza mai aprire il forno. Fate la classica prova dello stecchino prima di togliere il dolce dal forno. A cottura ultimata togliete dal forno e lasciate raffreddare!

 


Rimani aggiornato sulle “nuove” ricette della tradizione!
📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER