Il 22 ottobre le celebrazioni per i 60 anni di Berlucchi

60° anniversario Berlucchi

 

Come molti di voi sapranno, le Cantine Giudo Berlucchi di Franciacorta hanno ottenuto un prestigioso riconoscimento.
L’apprezzata guida “Vini d’Italia” di Gambero Rosso ha nominato Guido Berlucchi “Cantina dell’anno 2022” e questo proprio in concomitanza con il 60° anniversario della prima bottiglia di Franciacorta creata da Franco Ziliani.

Un momento degno di essere festeggiato! L’appuntamento è fissato per il 22 ottobre 2021, data in cui avranno luogo le celebrazioni dedicate a questo traguardo.

In una giornata così speciale per la Famiglia Ziliani, due sono gli eventi in calendario: da un lato un evento di matrice culturale. In programma, nella storica sede di Palazzo Lana a Borgonato – in presenza su invito – la 3° Edizione di Academia Berlucchi 2021 con tema “Talento, nutrimento per il Futuro”.

Per chi non lo sapesse, Academia Berlucchi è un progetto che si pone come moderno luogo di confronto nel quale brillanti e note personalità provenienti da ambiti diversi, non solo enologici o agricoli, ma unite da una comune visione si confrontano per stimolare e condividere pensieri e proposte su tematiche legate alla Sostenibilità, alla Cura del Territorio ed all’Innovazione, per una visione di un domani più sensibile e resiliente.

In questa 3a edizione saranno presenti personalità di alto profilo tra i quali l’architetto e urbanista Stefano Boeri, il botanico, saggista e divulgatore Prof. Stefano Mancuso, il teologo e filosofo Prof. Vito Mancuso, Irina Mella Burlacu, fondatrice e owner di Vita International, Lara Gilmore, fondatrice, insieme al marito Massimo Bottura, della ONLUS Food for Soul e Barbara Nappini, neo-presidente di Slow Food Italia.
A condurre il dibattito tra gli ospiti saranno Giovanni Anversa, Vice Direttore ed autore di RAI 1, e Caroline Corbetta, curatrice d’arte contemporanea e fondatrice de @ilcrepaccio, collettivo d’Arte entrambi membri fondatori del Board di Academia Berlucchi.

Sempre il 22 ottobre 2021, l’altro evento di notevole richiamo, sarà il concerto “Piano Solo” di Stefano Bollani presso il Teatro Grande di Brescia. La serata contribuirà al sostegno di Food for Soul, progetto culturale fondato dallo chef Massimo Bottura e da Lara Gilmore per dare luce e voce al potenziale inespresso di persone, luoghi, cibo.

Piano Solo, più che un tradizionale concerto al pianoforte, è un omaggio all’arte dell’improvvisazione. Nel momento in cui Stefano Bollani sale sul palco per il suo one man show, tutto può accadere. Non esiste nessuna scaletta, nessun programma di sala a cui aggrapparsi per seguire il succedersi dei brani. Lo spettatore è trascinato in un’avventura ogni sera diversa, un viaggio a perdifiato attraverso orizzonti musicali solo apparentemente lontani.

Si può passare così dalle sue composizioni a Carosone, dal jazz ai ritmi brasiliani, con improvvise incursioni nel pop o nel repertorio italiano degli anni Quaranta. In questo vero e proprio flusso di coscienza musicale, il riso e l’emozione si mescolano.

Una sola cosa è certa, alla fine del concerto sarà il pubblico a decidere il bis. Bollani diligentemente segna ed esegue sul momento i pezzi richiesti: un medley imprevedibile in cui il virtuosismo si mescola all’irriverenza.

Un appuntamento da non mancare!

(fonte: sito Cantina Guido Berlucchi)


Rimani aggiornato su Manifestazioni, Ricette e Serate a Tema!
📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER