La Centrale del Latte di Brescia

Centrale del Latte di Brescia

 

L’odore del caffè che si intrufola nelle narici, la crema sul cappuccino, la glassa zuccherina dei cornetti caldi. Un bicchiere di latte fresco che ti fa tornare bambino. Sono i piccoli piaceri, a partire dalla colazione, che regalano il buonumore per affrontare tutta la giornata che abbiamo davanti. Fra questi, uno degli alimenti preferito dai bresciani è un bel bicchiere di latte.

La provincia di Brescia genera infatti circa l’11% della produzione nazionale di questo alimento, risultando così il territorio leader nel settore! A sua volta, l’Italia è uno dei maggiori produttori europei, e questo primato lo deve anche a Brescia. Oggi parliamo della Centrale del Latte, che garantisce qualità, purezza e distribuzione del cosiddetto “Oro bianco”.

La Centrale del Latte

La storia di questa azienda nasce nel 1930. In origine, lo scopo della Centrale era garantire il controllo sanitario del latte e favorirne la distribuzione. Un compito portato avanti con tenacia e coraggio. La Centrale non si è fermata nemmeno in tempo di guerra: dalla fondazione ad oggi, ha lavorato ogni singolo giorno!

Numeri che sorprendono. E che si accompagnano alle grandi innovazione tecnologiche che hanno contraddistinto l’azienda lungo quest’arco temporale. Infatti, quella di Brescia è stata la prima in Italia a dotarsi di un impianto UHT per produrre latte a lunga conservazione, la prima ad offrire un preparato per gelati a base di yogurt, una delle poche a garantire solo ed esclusivamente latte fresco di Alta Qualità, un alimento controllato da norme precise e rigorose.

Il Rispetto dell’Ambiente

La Centrale del Latte è in prima linea anche nella battaglia per un futuro migliore, che passa attraverso una migliore coscienza ecologica. Di recente, ha sviluppato una linea di prodotto biologici. Tutti i prodotti certificati dal marchio BIOAGRICERT vantano un’origine naturale al 100%.  Dunque, niente fertilizzanti chimici né pesticidi per la coltivazione: solo sostanze vegetali, minerali e insetti.

L’impegno della Centrale per l’ambiente non si limita però alla produzione. Bottiglie ed etichette sono realizzate con materiale riciclabile (PET). Dopo l’uso, la bottiglia può essere riciclata per creare maglioni, felpe o nuove confezioni. Inoltre, tutti i processi vengono alimentati tramite energia elettrica certificata RECS. Si tratta di energia al 100% proveniente da fonti rinnovabili.

 


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER