Happy Hour o Vino Party: tu cosa scegli?

Lugana Cà Majol

 

Vino-party: la nuova moda tutta italiana. L’happy hour è certamente, come indicato dal nome stesso, un’usanza che ha origini anglosassoni. L’abitudine di consumare aperitivi prima di cena a base di stuzzichini e cocktail è infatti tipica dei paesi di cultura anglosassone.

Globalizzazione significa però non solo diffusione di costumi e usanze particolari su scala mondiale, ma anche la possibile re-interpretazione e trasformazione di questi costumi e usanze.

Ed è quel che sta accadendo con l’avvento del vino-party, o eno-party: un aperitivo in cui il protagonista non è più un cocktail, ma un più raffinato e glamour calice di vino, accompagnato da prodotti gastronomici altrettanto elaborati. Questo tipo di esperienza non solo è espressione dello stile italiano, ma permette anche, gradualmente, di esplorare un mondo vasto, complesso e diversificato come quello dei vini.

Allo scopo di consigliarvi un paio di opzioni per il vostro vino party, vi proponiamo quindi due vini, tipici del bresciano, di cui godere ed esplorare le varie sfumature: il primo è una Lugana DOP, etichetta “Lugana Maiolo DOP” dell’Azienda Agricola Cà Maiol di Desenzano. Questo vino bianco, di colore paglierino illuminato da riflessi smeraldini, presenta all’olfatto un profumo netto e persistente.

Fra gli aromi si riconoscono note erbacee di legno e prato, sentori fruttati di mandarino e mela e un vago retrogusto di mandorla. Il suo carattere salino, combinato al gusto morbido e fresco, lo rende perfetto in abbinamento a piatti delicati come il pesce di lago e formaggi morbidi; ottimale anche come aperitivo.

Se invece preferite il vino rosso, non possiamo non citare il Garda Classico Rosso Superiore DOC. Di colore rubino intenso presenta riflessi granato. All’olfatto rivela un bouquet tipicamente mediterraneo, che rimanda ad erbe selvatiche e macchia costiera arricchito da spesse note di frutta e spezie.

All’assaggio, oltre al gusto pieno e tannico si riconosce facilmente un sentore di fragola di bosco, equilibrato da una gradevole acidità. Di intensità assai persistente, il Garda Classico rilascia un retrogusto eterogeneo e complesso, che include impressioni di liquirizia e cacao. Ideale per accompagnare carni rosse e formaggi stagionati.

Dunque… buon vino-party!


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER