Il Valtènesi riparte dalla Casa del Vino: un’estate di eventi per lanciare la nuova struttura

Carlo Alberto Panont Direttore Corsorzio Valtenesi
Carlo Alberto Panont Direttore del Corsorzio Valtenesi

Il Consorzio Valtènesi si prepara all’arrivo dell’estate con una serie di nuove iniziative in presenza.

Primo appuntamento a Puegnago del Garda (Bs), dove dal 17 giugno è in programma una serie di eventi per il lancio della futura Casa del Vino, ambiziosa struttura di riferimento per la viticoltura gardesana destinata ad aprire definitivamente i battenti nel 2022 nella sede consortile “vista lago” di Villa Galnica.

Si parte con “I Giovedì della Casa del Vino”, piccoli banchi di assaggio a numero chiuso (massimo 30 persone) dove ad ogni giro saranno presenti tre produttori diversi del territorio per un totale di sei vini, che verranno presentati in degustazione guidata abbinati ai prodotti del caseificio Alpe del Garda di Tremosine (alle 18.30, prenotazione obbligatoria sul sito www.consorziovaltenesi.it o allo 0365.555060 ticket 20 euro, 15 per iscritti Ais, Onav, Fisar)

Venerdì 25 giugno invece si celebrano “I Giardini della Casa del Vino”: un evento itinerante sempre a numero chiuso nei giardini di Villa Galnica dove una serie di banchi d’assaggio gestiti da sommelier Onav presenteranno in degustazione un’ampia rappresentanza di vini dei produttori del Consorzio Valtènesi (dalle 18 alle 22.30, stesse modalità di prenotazione obbligatoria, ticket 20 euro, 15 per iscritti Ais, Onav, Fisar con calice e tasca, anche qui con possibilità di degustazione dei formaggi Alpe del Garda).

Durante l’evento del 25 verranno anche consegnati i diplomi del 15esimo Concorso Enologico Nazionale “Valtènesi”, solitamente ospitato nell’ambito della storica Fiera del Vino di Polpenazze del Garda: saltato nel 2020 causa pandemia, quest’anno è stato invece effettuato nonostante l’annullamento della Fiera.
Le degustazioni dei vini in concorso si sono svolte nei giorni scorsi: durante la serata verranno rese note le etichette che hanno conquistato il diploma di Vino Eccellente, attribuito solo alle tipologie che hanno ottenuto un punteggio minimo di 85/100.

“Dopo un periodo durissimo, i tempi sembrano finalmente maturi per poter brindare all’estate gardesana in un clima di serenità e ritrovata libertà – ha detto il presidente del Consorzio Valtènesi Alessandro Luzzago presentando gli eventi con il direttore Carlo Alberto Panont, il responsabile promozione Juri Pagani e il coordinatore Fabio Finazzi -. Noi siamo pronti ad accogliere i visitatori in piena sicurezza per far conoscere non solo i Valtènesi del millesimo 2020 ed il resto della nostra produzione vinicola, ma anche la bellezza della nostra sede storica, che dal 2022 diventerà la la Casa del Vino del Valtènesi, progetto per noi importantissimo che rappresenta uno dei principali obbiettivi consortili dei prossimi mesi”.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER