L’ultima tendenza in fatto pre-dinner è l’Aperitivo 5.0.

Martini Fiero e Tonic - Aperitivo 5.0

 

Ora va di moda etichettare ogni cosa con i numeri come si è soliti fare con la tecnologia ad ogni nuova versione. Così anche l’aperitivo ha subito una mutazione ed è diventato 5.0. Questo non ha però nulla a che fare con il progresso tecnologico ma con i nostri 5 sensi.

L’aperitivo infatti non sarà più solo un’occasione di divertimento e relax, ma può diventare un’esperienza a 360° nella quale tutti i cinque sensi vengono sollecitati per vivere un momento memorabile. Questo è l’ultimo trend in fatto di pre-dinner denominato, appunto, Aperitivo 5.0.
Pensato per i millennials, sempre alla ricerca di nuovi stimoli e sensazioni, è più di un semplice abbinamento tra stuzzichini e un drink. È un percorso alla scoperta di nuove sensazioni in cui suoni, visioni, profumi, oggetti e sapori si mescolano al profumato cocktail dell’estate.
Cinque “specialisti dei sensi”, hanno creato per Martini un’esperienza che coinvolge, connette e amplifica i sensi. Un modo diverso di trascorrere “l’ora più felice” della giornata in compagnia dei propri amici gustandosi “the ultimate aperitivo”: Fiero & Tonic.

Ecco quindi come hanno pensato di rendere quest’esperienza un momento ancora più indimenticabile.

Partiamo dal gusto che in realtà racchiude tutti gli altri sensi. Nel momento in cui vediamo un cibo, ancor prima di averlo assaggiato, già ne pregustiamo il sapore e anche dopo che lo abbiamo mangiato e degustato con grande piacere ne conserviamo memoria. Quindi largo ai sapori complessi e strutturati in grado di conquistare il nostro palato.

Per quanto riguarda l’udito, ci vuole la colonna sonora perfetta, che viaggia sulla frequenza di 432 Hz. Proprio quest’unica frequenza, attiva le cellule cerebrali in grado di amplificare la voglia di divertimento, il piacere di rilassarsi e la percezione del gusto. L’aperitivo va dunque accompagnato dal sottofondo musicale ideale.

Passiamo ora all’olfatto che, non è solo il più ancestrale dei nostri cinque sensi, ma è anche il più potente. Ci permette infatti di usufruire di una ricchissima memoria di odori, in grado di farci rivivere emozioni passate e di amplificare quelle presenti. Per attivare tutti questi stimoli è necessario creare una fragranza in grado di trasformarsi in un aroma indimenticabile.

L’ultimo passaggio riguarda l’ambiente, che coinvolge la vista e il tatto, con l’obiettivo di valorizzare ciascun oggetto presente sul tavolo dell’aperitivo e nell’ambiente circostate e utilizzando degli innovativi stecchini anti-stress, per interagire in modo giocoso con i cocktail e i vari assaggi.

Ora potete provare anche voi a servire un Aperitivo 5.0 se ci riuscite!