Oggi in tavola: le Cicale di mare al vapore

Cicale di mare al vapore

 

L’estate chiama il pesce, in particolare i crostacei. Ecco dunque un piatto che li vede protagonisti, In Romagna si chiamano assolutamente canocchie, ma altrove in Italia sono conosciute con altri nomi: cicale di mare, pannocchie o paccheri. Ricche di sapore, molto utilizzate come ingrediente, sono ma ottime anche da sole come in questa facile preparazione: le Cicale di mare al vapore, un antipasto molto apprezzato.

La cottura è davvero semplice l’unica cosa che richiede un po’ più di tempo è la pulizia delle canocchie in modo da servirle già pronte per essere mangiate. Innanzi tutto vi suggerisco una cottura al vapore piuttosto che la bollitura. In questo modo eviterete che la polpa interna fuoriesca durante la cottura. Se non avete una pentola per la cottura al vapore, è sufficiente il cestello in acciaio che si adatta perfettamente a tutte le pentole e si utilizza di solito per le verdure. Ecco qui come fare.

Ingredienti per 4 persone

12 Canocchie
Olio extravergine d’oliva
1 limone
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
Sale
Pepe

Preparazione delle cicale di mare al vapore

Innanzi tutto preparate le canocchie per la cottura. Lavatele molto bene sotto l’acqua corrente fredda e lasciatele scolare. Ora posizionatele nella vaporiera o sul cestello d’acciaio a fatele cuocere per 20 minuti. Posizionatele con la corazza verso l’alto. A questo punto lasciatele raffreddare un po’ e quando sono tiepide iniziate a pulirle. Usate una forbice ed eliminate le zampe piccole sul ventre e sul capo, tagliate il contorno pungente del corpo e della coda, e delicatamente sollevate la corazza e adagiatele sul piatto da portata. Quando avrete pulito tutte le canocchie salatele pepatele e aggiungete un filo d’olio e il succo del limone. Infine guarnite con una spolverata di prezzemolo tritato . È tutto pronto per essere servito!


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER