Oggi in tavola i Pizzoccheri alla Valtellinese

Pizzoccheri alla valtellinese

 

I pizzoccheri sono un piatto della tradizione lombarda e sono un esempio della varietà dal patrimonio culinario italiano, ma anche di come un piatto contadino possa diventare una ricetta famosa e molto diffusa. Ancor più, sono le tagliatelle che insieme ai formaggi hanno reso la Valtellina un piccolo paradiso per chi ama la buona tavola.

Origine

I pizzoccheri si preparano molto semplicemente con farina di grano saraceno, farina bianca e quel tanto di acqua che basta per impastare il tutto. La lunghezza consigliata è di 6-7 cm, sono quindi tagliatelle corte. Nati nel 1500, i pizzoccheri furono il pane quotidiano degli abitanti della Valtellina, insieme alla polenta taragna, sempre a base di grano saraceno, fino a quando non varcarono i confini valtellinesi nella seconda metà del 1900 per spopolare in tutta Italia.

E allora vediamo la ricetta originale dei pizzoccheri della Valtellina per preparare un grande piatto con pochi semplici ingredienti.

Ingredienti

Per i pizzoccheri:
200 g di farina di grano saraceno
200 g di farina 00 (per i celiaci sostituire con altra farina di riso o grano saraceno)
acqua tiepida

Per il condimento:
1/2 cavolo verza
3 patate
200 g di Casera
100 g di Bitto o Scimudìn
50 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
150 g di burro
3 spicchi d’aglio
salvia, sale e pepe per condire

Preparazione dei pizzoccheri

Mescolare le due farine, quindi versarle su una spianatoia e disponendola a fontana. Versare l’acqua tiepida lentamente e intanto impastare. Lavorare più energicamente l’impasto fino a ottenere un composto sodo, poco umido.

Coprire con uno straccio da cucina e far riposare per 1 ora. Dopo di che, tirare la sfoglia di grano saraceno con il mattarello. La sfoglia dovrebbe avere uno spessore di 3-4 mm, quindi non troppo sottile.

Arrotolare la sfoglia e tagliare dei pizzoccheri di 6-7 cm, non più lunghi, altrimenti diventa difficile amalgamarli al condimento.

Mettere l’acqua a bollire in una pentola molto capiente. Nel frattempo lavare e tagliare a cubetti le patate e a striscioline la verza. Quando l’acqua bolle buttare dentro e lasciare cuocere per 10 minuti. Quindi tuffare anche i pizzoccheri e rimescolare.

Per il condimento sciogliere il burro in una padella e aromatizzarlo con le foglie di salvia e l’aglio non schiacciato. Usare la fiamma dolce per non bruciare. Quando i pizzoccheri sono cotti scolare e unire al burro fuso, aggiungendo i formaggi tagliati a fettine sottili e il parmigiano. Mescolare e servire subito!


Rimani aggiornato su Manifestazioni, Ricette e Serate a Tema!
📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER