Parco delle Fucine di Casto per un’avventura… “into the wild”!

Parco delle Fucine di Casto

 

Vi consigliamo oggi una gita in Valle Sabbia. Situata nella parte orientale della provincia di Brescia, include i primi rilievi prealpini e ospita al suo interno il Parco delle Fucine di Casto. Sulla strada che da Casto porta ad Alone, in un contesto ambientale suggestivo dominato da speroni di roccia e boschi, sono stati realizzati sentieri, ferrate e palestre di arrampicata di varia lunghezza e difficoltà.

Un’autentico tuffo nella natura selvaggia, fra dirupi e canyon erosi dall’acqua, ponti tibetani sospesi nel vuoto e percorsi boschivi che si snodano fra laghi, torrenti, cascate, cavità rocciose e fenomeni carsici. La gamma di sentieri e l’esperienza delle guide vi permetterà senz’altro di trovare, e magari anche stabilire, un percorso adatto alle vostre esigenze.

Da segnalare inoltre, per chi ama conoscere in profondità la storia del territorio, la presenza delle fucine da cui il parco prende il nome.Questo distretto valsabbino è infatti noto per la lavorazione dei metalli sin dall’epoca longobarda, quando le popolazioni barbariche vi scoprirono immensi giacimenti di metalli.

Già nel 16° secolo la Valle Sabbia era una capitale europea della siderurgia, tanto che i “focimastri” valsabbini erano richiesti dalla Repubblica di Venezia, dal Regno di Danimarca, oltre che nei Balcani e nelle vicine contrade.

All’interno del parco vi è dunque un complesso industriale, attivo fino al 1930, composto da sei fucine, un forno fusorio, un mulino e una calchera, che utilizzava l’acqua dei fiumi adiacenti come forza motrice.

Iin settembre e ottobre aperto il sabato e nei festivi, il parco include anche accoglienti rifugi in cui potrete sostare e rifocillarvi godendo delle squisite tipicità del luogo e dell’ospitalità valsabbina, come il Rifugio Paradiso gestito dagli Alpini di Casto.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER