Cosa mangiare per aumentare le difese immunitarie

Cibi che aumentano le difese immunitarie

 

In periodi come questo in cui, oltre all’influenza stagionale, si sono diffusi altri virus che stanno mettendo a dura prova in nostro sistema paese, mi sono chiesta. C’è qualcosa che possiamo fare, dal punto di vista dell’alimentazione, per aumentare le difese immunitarie?
La risposta è affermativa. Ci sono numerosi alimenti che, inseriti nella dieta quotidiana, ci possono aiutare a fronteggiare i momenti in cui il nostro organismo è più debole. Il detto che “la salute inizia a tavola” ha sicuramente un fondamento di verità. In particolare in questa situazione contingente è bene mettere in pratica, anche a tavola, tutte le pratiche corrette per conservarci in buona salute.

Ecco qui un elenco di alimenti in grado aumentare le nostre difese immunitarie.

Aglio e cipolla

Se avete intenzione di godere delle proprietà antibiotiche dell’aglio e della cipolla, dovute all’allicina, sarete costretti a rinunciare all’alito fresco. Questo composto però è in grado di contrastare le infezioni batteriche sostenendo l’azione del sistema immunitario.

Cereali integrali 

Una-due porzioni al giorno di cereali integrali (orzo, riso, frumento e farro, anche sotto forma di fiocchi), pari a circa 80-120 grammi, forniscono un buon apporto di aminoacidi solforati, fondamentali per la regolazione della risposta immunitaria. Sono, infine, una discreta sorgente di zinco, presente anche nel pesce e nei legumi, importante fattore di sintesi dei globuli bianchi.

Cioccolato fondente

Il cioccolato fondente, oltre ad essere una squisitezza, stimola il potenziamento dei linfociti, che svolgono la delicata funzione di adattare il sistema immunitario alle diverse infezioni che possono colpire l’organismo.

Frutta e verdura fresche

Sono ricche di vitamina C le arance, i broccoli, le fragole, i frutti di bosco, il kiwi, la lattuga, i pomodori e i peperoni. Oltre a facilitare l’assorbimento del ferro, numerose ricerche hanno dimostrato che la vitamina C stimola le difese immunitarie e, non a caso, viene consigliata contro l’influenza e i raffreddori.
Le verdure amare come la cicoria, il radicchio, la catalogna hanno proprietà depurative, mentre le verdure a foglia sono un’ottima fonte di acido folico, importante nella riparazione dei linfociti. Invece, i cavoli (broccoli, cavolini, cavolfiore, verza) sono dei preziosi antinfiammatori.
Nella frutta e negli ortaggi di colore giallo-arancione, come le carote, la zucca e il melone e nelle verdure a foglia verde, come le biete, abbonda il betacarotene che aiuta nel combattere le infezioni e contribuisce all’eliminazione dei radicali liberi.

Frutta secca

La frutta secca con guscio è un toccasana. Mandorle, nocciole e noci sono ricche di vitamina E e sali minerali. Le noci, soprattutto, oltre a contenere acidi grassi essenziali, sono anche ricche di zinco per rafforzare le difese immunitarie. Sgranocchiarle come snack, oppure mescolarle in gustose insalate, aiuterà a fare il pieno di vitamine e grassi utili ad affrontare il freddo.

Legumi

I legumi sono alimenti dall’elevato valore nutritivo, sia sul piano della composizione in macronutrienti sia su quello del contenuto di micronutrienti essenziali.

Grazie al loro contenuto di vitamine e sali minerali offrono davvero un aiuto specifico al sistema immunitario  Le varietà più utili a questo scopo sono i fagioli e i ceci (entrambi ricchi di zinco; i primi anche di rame; i secondi di vitamina B6), i fagioli bianchi e le lenticchie (fonti di ferro) e i piselli (ricchi di vitamina B9, meno di, zinco e ferro). Si gustano in calde zuppe, insieme a variopinte insalate o in sfiziosi piatti unici.

Patate

Molto amate da tutti le patate aiutano le difese immunitarie e sono ricche di sali minerali fondamentali. Regine dei tuberi, sono ricche di vitamina C, efficace nel limitare i danni causati dai radicali liberi, molecole di ossigeno nocive per i tessuti organici. Inoltre, la presenza di potassio le rende un ottimo aiuto contro l’ipertensione. Sono ottime lessate, arrosto o come base di gustose zuppe calde.

Pesce azzurro 

Ricco di Omega3 e grassi insaturi, il pesce azzurro contiene le vitamine A, D, B2, PP e preziosi sali minerali (calcio, fosforo, ferro, fluoro, iodio e selenio).

Tè e tè verde

Studi scientifici hanno messo il luce che bere regolarmente una tazza di tè è utile per ‘allenare’ il sistema immunitario a rispondere più velocemente alle infezioni. Il tè è infatti ricco di un amminoacido, denominato teanina, fondamentale per aumentare la reazione immunitaria del nostro organismo. Analogamente a quello nero, anche il tè verde incide positivamente sullo stato di salute dell’organismo.

Zenzero

Pianta erbacea perenne originaria delle pianure dell’Asia centrale, è nota soprattutto per il suo utilizzo in preparazioni dissetanti. Grazie alle sue proprietà, lo zenzero è un valido aiuto per la digestione, per mantenere la flora batterica intestinale in buone condizioni, e per rafforzare il sistema immunitario. In aggiunta contribuisce ad accelerare il metabolismo e a ridurre i livelli di colesterolo cattivo (LDL) e il grasso corporeo. C’è chi non ama impiegare direttamente in cucina questa pianta dal sapore deciso, preferendo invece la polvere di zenzero per la preparazione di infusi e tisane.

Yogurt

Utile anche lo yogurt. Contiene fermenti lattici che aiutano i batteri naturalmente presenti nel nostro intestino a mantenere sempre sveglio e attivo il sistema immunitario. Contrasta inoltre i batteri patogeni con cui veniamo a contatto tutti i giorni.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER