La salsa di pomodoro: un sano condimento della dieta Mediterranea

Salsa di pomodoro

 

Mangiare sano è diventato per molti di noi una buona abitudine. Chi non l’ha ancora adottata, probabilmente pensa che sia complicato metterla in pratica o sia necessario rinunciare al gusto a tavola. In realtà non è sempre così.
Da questo punto di vista ci viene in aiuto la ricerca che, anche in campo alimentare, è sempre propositiva nell’esaminare tutti gli effetti degli alimenti sul nostro organismo.

La salsa di pomodoro

Oggi vi parleremo di una semplice salsa di pomodoro cotta. I cultori della dieta mediterranea ne fanno largo uso in innumerevoli ricette, come quella, amatissima, degli spaghetti pomodoro e basilico.

I pomodori hanno diverse varietà e presentano innumerevoli proprietà benefiche in quanto sono ricchi di minerali, vitamine e antiossidanti. Poveri di calorie sono costituiti per la maggior parte di acqua e sono l’ortaggio più coltivato al mondo, dopo la patata.

La ricerca

Non stupisce quindi che anche la ricerca si occupi dei pomodori e delle loro trasformazioni.

Una ricerca dell’Universitat Politècnica de València, pubblicata sul Journal of Functional Foods ha infatti valutato l’impatto di alcuni antiossidanti presenti nella salsa di pomodoro cotta sulla vitalità dei batteri buoni, come il Lactobacillus reuteri, presenti nel nostro organismo. È stato preso in esame l’intero processo digestivo per verificare tutti gli effetti di questo alimento durante i diversi passaggi nel nostro corpo.

I rusultati

Il risultato ha evidenziato che la salsa di pomodoro cotta può essere un’alleata per la salute dell’intestino. Si tratta a tutti gli effetti di un alimento funzionale, che, oltre a un alto valore nutrizionale, può avere un effetto benefico, in quanto i composti antiossidanti proteggono il ceppo probiotico – Lactobacillus reuteri –  dalla perdita di vitalità a cui di regola è sottoposto durante la digestione.

A ben vedere mangiare cibi sani può essere più facile di quello che si pensa!