Passione gelato: come scegliere quello giusto

Coppa di gelato artigianale

 

Il gelato ormai si mangia tutto l’anno, ma l’estate è la sua stagione per eccellenza. Nelle giornate più calde, quando anche l’appetito latita, un bel gelato attira sempre: fresco, dolce, invitante e con svariati gusti tra cui scegliere.

Da soli o in compagnia il gelato è sempre una pausa piacevole e, se accompagnato da una ricca macedonia di frutta fresca, in via eccezionale, può sostituire anche il pasto.

Non tutti i gelati però sono uguali, cerchiamo quindi di scegliere consapevolmente quello giusto. Innanzitutto sono da preferire i gelati artigianali rispetto ai prodotti confezionati.

Il gelato artigianale è caratterizzato dall’uso di materie prime fresche quali panna, latte e frutta. Inoltre contiene una minor quantità di grassi e una minor quantità d’aria (max 50% negli artigianali, min. 90% in quelli industriali) ma soprattutto sono assenti o presenti i quantità molto più moderata i conservanti, tant’è che si tratta di un prodotto deperibile (da consumare al massimo entro tre o quattro giorni).

Nel gelato industriale, al contrario, si utilizzano molto spesso latte in polvere, prodotti liofilizzati, succhi di frutta al posto della frutta fresca e di stagione e una grande quantità di altre sostanze, oltre ai conservanti, per mantenere il prodotto più a lungo possibile, come coloranti , additivi per emulsionare meglio la miscela, stabilizzanti e simili. Non mancano gli aromi per sopperire alla mancanza di frutta fresca troppo cara per chi lavora su scala industriale.

Il vero problema dei gelati industriali, però, è nell’utilizzo dei grassi : la margarina e i grassi/oli vegetali idrogenati abbondano, difatti un cono industriale possiede quasi il 10 % in più di grassi rispetto a uno artigianale.

Ecco qui i valori nutrizionali a confronto: i numeri parlano chiaro.

Cono artigianale 2 gusti (1 alla frutta+ 1 alla crema) :

KCAL: 180
Proteine: 11%
Carboidrati: 44.5%
Grassi: 45%

Cono industriale (tipo cornetto):

KCAL: 230
Proteine: 6%
Carboidrati: 39.2%
Grassi: 54,8% quasi il 10% in più!

Quando mangiare il gelato?
Come spuntino, tenete presente che un cono artigianale è molto meglio e salutare di una merendina industriale! Di regola, non sostituite il pasto con il gelato, non è una buona e corretta abitudine. Preferite gusti alla frutta o bilanciate 1 gusto alla frutta con uno alla crema (quelli alla crema hanno più grassi, mentre quelli alla frutta contengono più zuccheri) e attenzione alle finte gelaterie artigianali che spacciano un prodotto fresco con uno preparato con bustine pronte.
La cosa migliore sarebbe trovare una gelateria che utilizza materie di prima scelta e Bio a Brescia e provincia e trovate di certo!


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER